27-11-2018

Quali sono le città d’Italia in cui si vive meglio? I risultati del 2018

È Bolzano la città in cui si sta meglio in Italia. Lo conferma l’indagine sulla qualità della vita nelle città italiane nel 2018, realizzata dal quotidiano finanziario ItaliaOggi in collaborazione con l’Università la Sapienza di Roma. Il centro altoatesino era in vetta alla classifica anche lo scorso anno, seguito da Trento e Belluno, che rimangono salde in seconda e terza posizione.

In generale, in Italia oggi si vive un po’ meglio rispetto ai due anni precedenti, con ben 59 province su 110 in cui la qualità della vita risulta buona o quantomeno accettabile, contro le 56 del 2017.

Le città in cui si vive meglio sono sempre di più quelle medio-piccole: le prime 40 posizioni della classifica sono occupate infatti da città abitate da circa 100.000 persone, mentre tutte le grandi città d’Italia si posizionano nella seconda metà. Milano è al 55° posto, Torino al 78°, Roma all’85°, Palermo al 106° e infine Napoli, al terzultimo posto della classifica globale.

Cala inoltre la disparità tra Nord e Sud, con Teramo e Matera che risalgono la classifica collocandosi nella prima metà.

Questi sono i risultati della classifica sulla qualità della vita nelle città italiane, ma come si muove nel frattempo il mercato immobiliare dei singoli centri? Esiste una relazione tra qualità della vita nelle città e andamento delle compravendite degli immobili? Vediamo i dati più interessanti.

Qualità della vita e mercato immobiliare nelle città italiane

Trento

Bolzano e Trento rappresentano le capolista della classifica globale, aggiudicandosi ottimi risultati in tutti i parametri considerati per la valutazione, in particolare nella categoria Affari e Lavoro.

Trento eccelle inoltre per l’offerta finanziaria e quella scolastica. A questi ottimi risultati si affiancano per il capoluogo trentino i dati positivi sull’andamento delle compravendite immobiliari. Gli ultimi dati disponibili da Fimaa Trentino parlano infatti di un aumento del 17,9% nel periodo gennaio-ottobre 2018, con risultati crescenti nel secondo semestre e numerosi acquisti con annessa ristrutturazione degli immobili. Ottimi risultati per i centri d’interesse turistico della provincia come Madonna di Campiglio e le zone del Garda.

Mercato immobiliare positivo anche a Treviso, la città più sicura d’Italia, che, tra l’altro, si colloca in nona posizione nella classifica generale. I prezzi sono stabili, mentre le compravendite crescono: si parla di un +17,4% sulle vendite concluse nel centro cittadino nel I semestre del 2018, con una richiesta in lieve aumento anche per i comuni della provincia (+2,7%).

Se i risultati migliori in quasi tutti gli ambiti sono stati ottenuti dalle città medio-piccole italiane, nelle categorie salute e sanità, affari e lavoro e tenore di vita, spunta finalmente una delle big: Milano. Pur non ottenendo un ottimo posizionamento nella classifica globale sulla qualità della vita, il capoluogo lombardo rimane sempre la città italiana con il mercato immobiliare più vivace. Dal terzo trimestre del 2013 la crescita delle compravendite rimane ininterrotta, mentre i progetti di trasformazione urbanistica e rigenerazione creano nuova offerta e nuove zone di tendenza che fanno crescere la richiesta anche nelle zone riqualificate, come la Circonvallazione esterna. La domanda punta infatti a immobili vivibili da subito, situati in quartieri ben serviti, seppur non centralissimi.

Torna a Vendere comprare nelle città

UniCredit Subito Casa Società di Intermediazione Immobiliare di UniCredit SPA

UniCredit Subito Casa S.p.A. Società con socio unico – Capitale Sociale € 500.000,00 Interamente versato Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale e P.IVA n°08583660967
Numero REA MI-2035532 – Società soggetta a direzione e coordinamento da parte di UniCredit S.p.A. UniCredit Subito Casa S.p.A.
Sede Legale: Via G.B. Pirelli, 32 20124 Milano MI – Numero Verde 800.89.69.68 | www.unicreditsubitocasa.it